LABORATORIO DI STORIA > materiali didattici > progetti di lavoro > la ricerca sul filo spinato > guerra 15-18 > cronologia > 1917

Sulla prima guerra mondiale

cronologia della grande guerra

1914 - 1915 - 1916

1917

   1918-19

1 febbraio La Germania dichiara la guerra sottomarina indiscriminata. Come reazione due giorni dopo gli Stati Uniti rompono le relazioni diplomatiche con Berlino
8 marzo (23 febbraio secondo il calendario ortodosso) Primi sommovimenti rivoluzionari in Russia
11 marzo Offensiva britannica in Mesopotamia: dopo aver conquistato Kut, gli inglesi entrano a Baghdad
15 marzo Lo zar Nicola II costretto ad abdicare. Viene formato un governo provvisorio.
In tutti i paesi si teme il contagio rivoluzionario, anche a seguito di diffusi scioperi e proteste contro la guerra che  ridanno fiato ai vari schieramenti pacifisti. Nei diversi stati si assiste a strette autoritarie nel governo.
2 aprile Gli Stati Uniti dichiarano guerra alla Germania, ma Wilson mantiene la propria posizione distante da quella dell'Intesa
12 aprile Gli italiani scatenano la decima battaglia dell'Isonzo
16 aprile I francesi lanciano un'offensiva sull'Aisne: la battaglia dello Chemin des Dames (dal nome della strada che si afaccia sul fiume) si conclude in un fallimento. Sul fronte occidentale come su quello italiano cominciano a manifestarsi episodi di insubordinazione.
26 giugno Sbarca in Francia il primo contingente del corpo di spedizione statunitense
1-19 luglio La Russia lancia un'offensiva nel tentativo di riconquistare la Galizia ma l'esercito non risponde pi all'ordine di combattere.
I tedeschi passano al contrattacco sul fronte orientale: l'esercito russo si sfalda
1  agosto Papa Benedetto XV rivolge il suo appello alle nazioni belligeranti contro l'"inutile strage"
18 agosto Gli italiani lanciano l'undicesima battaglia dell'Isonzo che si conclude con la conquista della Bainsizza
3 settembre L'esercito tedesco occupa Riga, sul Baltico
15 ottobre Mata Hari viene fucilata dai francesi con l'accusa di spionaggio al servizio della Germania
24 ottobre Gli austriaci travolgono il fronte italiano nel settore tra Plezzo e Tolmino. L'esercito italiano rompe a Caporetto ripiega verso la pianura. Moltissime sono le vittime e i prigionieri.
6 novembre  I bolscevichi danno avvio al colpo di stato contro Kerenskij
7-8 novembre Presa del Palazzo d'Inverno a Pietrogrado e fuga di Kerenskij
9 novembre Armando Diaz sostituisce Luigi Cadorna al comando dell'esercito italiano che si attesta sul Piave.
20 novembre Violenta offensiva alleata nel settore di Cambrai
26 novembre Il governo bolscevico chiede agli Imperi centrali di intavolare trattative di pace
7 dicembre Gli Stati Uniti dichiarano guerra all'Austria-Ungheria
10 dicembre Luigi Rizzo forza il porto di Trieste e affonda la corazzata austriaca Wien
15 dicembre Russia e Germania firmano l'armistizio a Brest-Litovsk