Il vigile,

1960, Luigi Zampa

 

 
 

 


 

 

 

 

 

Da un fatto di cronaca, il soggettista e sceneggiatore Rodolfo Sonego ha tratto una gustosa storia imperniata su una leggera critca al malcostume del tempo (i primissimi anni sessanta in Italia) fatto di prevaricazioni politiche econtinue vessazioni.

Si tratta di una commedia gradevole, realizzata da artisti consumati: Luigi Zampa alla sua ventisettesima rega; Alberto Sordi al suo ottantesimo film; Vittorio De Sica alla sua centodiciassettesima interpretazione