l'automobile

macchina

Per molti secoliáil trasporto su strada era stato assicurato dai carri e dalle carrozze trainate dai cavalli. Solo verso il 1830, con la comparsa dei primi motori a vapore, nasce l'idea di costruire un automobile, un veicolo capace di muoversi con mezzi propri.

La soluzione andava cercata in un motore nuovo, piccolo e potente, che riunisse al suo interno il gruppo focolare- caldaia cilindro. Il primo motore funzionante a "benzina" fu brevettato dal tedesco Gottlieb Daimler nel 1885 che lo considerava come un "accessorio" che chiunque poteva acquistare e montare sulla carrozza di famiglia, per fare a meno dei cavalli egli stesso dimostr˛ questa possibilitÓ nel 1887, adattando un motore sotto il sedile della propria carrozza.
Il padre dell'automobile pu˛ essere considerato il tedesco Karl Benz. Fabbricante di motori a gas, aveva come obiettivo principale quello di costruire un veicolo vero, a propulsione autonoma. Nel 1893 realizz˛ una vetturetta a quattro ruote con trasmissione a catena a due velocitÓ, che fu venduta in centinaia di esemplari prima della fine del secolo. Ai primi del novecento esistevano giÓ in Europa molte case automobilistiche, che producevano artigianalmente il nuovo "giocattolo di lusso" riservato ai ricchi gentiluomini: la Fiat (dal 1899), la Bugatti (dal 1901), la Lancia (dal 1906), l'Alfa (dal 1910), per restare alle marche italiane. Henry Ford aveva realizzato la sua prima automobile nel 1896. Nel 1903 fond˛ la Ford Motor, dove fu studiato un modello perfezionato composto di pezzi standardizzati, che dovevano essere montati secondo tempi e procedimenti studiati in modo scientifico.

www.spaziotremila.it

INDIETRO